Posts Tagged ‘ Barbara Caputo ’

Il libro di cucina: parte III

15 aprile 2011

di Barbara Caputo L’Italia unita a tavola. Interviste a Benedetta Parodi e Marco Malvaldi Parlare di cucina e cibo sembra essere diventato l’ingrediente di successo di un libro. Tentiamo di capirne il perché chiedendone le ragioni a due autori, Benedetta Parodi, che con i suoi libri Cotto e Mangiato e Benvenuti nella mia cucina ha entusiasmato gli italiani unendoli all’insegna di un cibo gustoso, ma facile e veloce da preparare, e a Marco Malvaldi, chimico e giallista, che ha riesumato la gloria nazionale delle patrie cucine, Pellegrino Artusi, facendone un pacioso e accorto detective in Odore di chiuso (Sellerio) e vendendo fino a ora cinquantamila copie.   «Quel che posso dire è che faccio tutto da me – esordisce Benedetta Parodi –  a cominciare dalla spesa. Le persone si identificano con me e con il buonsenso che propongo in cucina. Anche le foto le ho fatte io, insieme a una fotografa, in modo molto semplice. Le ricette funzionano con fornelli normali. Cucinare mi è sempre piaciuto perché mi rilassa, mi fa staccare e fare una cosa utile». Le persone insomma si identificano, o si affezionano, a una persona che appare come loro, non uno chef superman ma una madre di…

Read more »

Il libro di cucina: parte II

14 aprile 2011

di Barbara Caputo I lettori italiani leggono poco ma mangiano molto: le strategie editoriali per prenderli per la gola Gli italiani, notoriamente lettori pigri, sono stati presi, più che al laccio dalle case editrici, per la gola, spendendo per le ricette di cucina più di quanto non abbiano mai pensato di investire nei classici della letteratura. Benedetta Parodi è stata per un anno regina delle classifiche con i suoi Cotto e mangiato e Benvenuti nella mia cucina, editi da Vallardi, svettando sia all’inizio che alla fine del 2010. Stando alle dichiarazioni della casa editrice, ha  venduto in tutto due milioni di copie, di cui un milione e trecento per il solo Cotto e mangiato. Antonella Clerici ne ha vendute “solo” seicentomila con il suo Le ricette di casa Clerici (Rizzoli). E anche ora che le due regine della cucina italiana cominciano a cedere il posto alle nuove uscite, rimangono comunque in testa, ad esempio, alla classifica dei libri di cucina di Internet bookshop. Cosa si nasconde dietro il boom culinario con le sue cifre da capogiro? Si potrebbe dire, con un’espressione antropologica che oramai è un luogo comune, che la cucina è un fatto sociale totale, che interessa insieme al…

Read more »

Il libro di cucina: parte I

13 aprile 2011
Il libro di cucina: parte I

di Barbara Caputo Stilos vi propone un viaggio nell’editoria culinaria. Nel 2010 Cotto e mangiato, il libro di ricette della giornalista Benedetta Parodi ha dominato tutte le classifiche di vendita. Da sempre cibo e letteratura costituiscono un connubio felice, ma ai giorni nostri tutto si coniuga con precise strategie di marketing. Cibo e letteratura Al principio di tutto vi fu la mela di Adamo ed Eva, e poi le appetitose descrizioni dei sacrifici biblici, con il loro fior di farina impastata con olio, la manna, i fragranti profumi dei sacrifici. Poi son venuti, come si sa, Satyricon di Petronio arbitro e Gargantua di Rabeleis. E poi, ancora, pensiamo al commissario Maigret, a Nero Wolfe, e a Vázquez Montalban, o a un raffinato noir come quello di John Lanchester, Gola, che insieme all’arte del delitto insegnava quella del perfetto menu. Poi c’è stato il successo di Johanne Harris, che ha conquistato le folle con una ricetta narrativa semplice ed efficace come Chocolat, seguito da altri libri di genere mangereccio. E’ seguito il filone interminabile della letteratura indiana con i suoi agnelli rogan josh, i masala, i samosa e i pakora e i goulab jamoun e tutta una serie di ricette speziatissime…

Read more »

Facebook Fans