Stilos

Cerca
OFFERTA SPECIALE RISERVATA AI VECCHI ABBONATI: RINNOVA ENTRO IL 31 GENNAIO IL TUO ABBONAMENTO ANNUO ALLA RIVISTA E PAGHERAI 30 EURO (+ SPESE POSTALI) PER 12 COPIE ANZICHE’ 39 EURO"

Vai ai contenuti

Castelvecchi

Novità librarie

Narrativa
Jiu Dan, Piccole donne drago (pp. 432, euro 17,50, trad. Frine Beba Favaloro)
Wang Yao, giovane e inesperta ragazza di Pechino, atterra a Singapore per perfezionare il proprio inglese. Curiosa, famelica di vita, ambiziosa, scopre presto che la città è piena di ragazze come lei, le “donne drago”, che di giorno frequentano i corsi d’inglese, e la notte, per mantenersi, si mettono in vendita. Wang Yao, protetta da un falso nome, Helen, si mimetizza fra loro, ma con grande sua sorpresa scopre oltre la lussuria anche l’amore, la profondità e crudeltà dell’eros, le spietate ambiguità dell’amicizia femminile, il tormento della schiavitù amorosa, la fatica di mantenersi in piedi da sola. L’autrice, Jiu Dan inizia la propria carriera come freelance nel Sud della Cina, poi di nuovo a Pechino lavora per un’agenzia di comunicazione e per l’Istituto di Cinema nel settore televisivo.
Elizabeth Tchoungui, La pioggia sia con voi (pp. 224, euro 16)
Ngazan è nata in una bidonville del Camerun. Per amore di un giovane francese, accetta di trasferirsi a Parigi, ma la Ville Lumière non è l’Eldorado. A Parigi, però non vuole dedicarsi alla prostituzione, l’unica scienza redditizia per chi è nata in una bidonville in Africa. Ngazan ha con sé la fierezza dei “Signori della Foresta” e le parole di Baudelaire, Flaubert e Zola che ha rubato dai libri della sua amica Principessa. Il bisogno di autogovernarsi e di decidere il proprio destino muove Ngazan e tanti come lei, a dispetto dei limiti delle realtà tribali e di quelli assurdi delle nostre metropoli. Elizabeth Tchoungui, franco-camerunese, lavora a Parigi come giornalista ed è un volto noto della televisione. Ha vissuto a lungo anche in Italia, dove ha svolto attività giornalistica.
Simon Liberati, Nada exist (pp. 500, euro 18,50)
Nada Exist, secondo libro di Simon Liberati, narra di Patrice, un fotografo di moda parigino, quasi quarantenne, che conosce tutto il bene e tutto il male di un mondo dove realtà e finzione, volgarità e lusso estremo si mescolano. Il racconto si svolge tutto in cinque ore, ironiche, amare, allucinate. Patrice ha una passione per le auto d’epoca, una fidanzata che è stata la più potente donna del giornalismo francese ma che ora sta morendo, e un’amante giovane, bellissima e drogata. Patrice attraversa Parigi, incontra clienti, partecipa distrattamente a discussioni, e mentre guida la sua mente è attraversata da frammenti letterari, flash di memoria e prove dell’esistenza di Dio secondo Sant’Anselmo e la filosofia medievale. Ed è proprio sull’ultima prova dell’esistenza di Dio che il protagonista si troverà sull’orlo di una svolta esistenziale.
Saggistica
Preziosa Salatino, Sade. L’ultimo dei libertini (pp. 240, euro 18,50)
Libertino, filosofo e scrittore, il Marchese de Sade è una figura leggendaria e mitica che pochi conoscono veramente. Il Novecento lo ha riscoperto ma la strada verso una sincera rivalutazione della filosofia di Sade filosofia talmente lucida e moderna da anticipare la psicanalisi freudiana, la rivoluzione marxista, il superuomo nicciano e il movimento femminista, è ancora lunga. Questo libro, arricchito da preziosi documenti (uno fra tutti il suo testamento)mette ordine nella sua vita e nei suoi scritti, a cominciare dall’infanzia a palazzo reale, e dall’adolescenza trascorsa nel collegio dei gesuiti, sino al matrimonio forzato, agli scandali e alle persecuzioni.Preziosa Salatino, calabrese d’origine, gli studi studio a Parigi sugli scritti sadiani, vive a Palermo dove segue il lavoro del puparo-cuntista Mimmo Cuticchio.
Fabrice d’Almeida, Il salotto del Fuhrer. La vita mondana sotto il Nazismo (pp. 448, euro 18,50)
Dall’ascesa di Hitler alla sua caduta, Fabrice d’Almeida, docente di Storia e direttore in Francia dell’Istituto di Storia Contemporanea, dipinge l’affresco di un gruppo il cui cinismo e i cui piaceri (dalla caccia alle regate, dall’opera ai balli, dalle cene al tennis) non sono toccati da niente, né dalla guerra, né dal saccheggio a cui veniva sottoposta l’Europa, né dagli stermini. Almeida ricostruisce la parabola che portò la nobiltà e la borghesia industriale tedesche, dalla fine dell’Ottocento alla Seconda Guerra Mondiale, a fare da vero e proprio incubatore ideologico alla destra radicale. Archivi inediti, appunti privati, documenti diplomatici mostrano come la gente del bel mondo si lanciò in una gara di zelo verso Hitler, e dimostra che i poteri forti furono i veri complici della Guerra e dello sterminio.
Marco Dolcetta, Politica occulta. Logge, lobby, sette e politiche trasversali nel mondo (pp. 192, euro 10)
Chi governa i governanti? Il libro di Marco Dolcetta fa una analisi delle cerchie invisibili del potere. Il primo livello della politica è quello che tutti vediamo: elezioni, istituzioni, telegiornali, dibattiti televisivi. Il secondo è quello che solo i tecnici e gli esperti conoscono: commissioni parlamentari, funzionamento delle istituzioni, retroscena della vita pubblica non sempre confessabili. E poi c’è un terzo livello, quello della politica occulta, la cui legge non è mai scritta alla luce del sole, i cui patti non sono mai ortodossi. Marco Dolcetta è giornalista, studioso di Storia e Politologia, docente di Filosofia della Politica presso l’EHESS (École des hautes études en sciences sociales) di Parigi. Ha curato numerose inchieste speciali per le reti televisive e radiofoniche della Rai.
Gillo Dorfles, Conformisti. Normali, prevedibili, amorali (pp. 144, euro 14)
I conformisti non formano un partito, una chiesa o un’associazione. Sono molto più di tutto ciò. Nessuno ammetterà mai, in pubblico, di essere un conformista. Aderire al grande movimento dei conformisti permette: a) di passare inosservati in qualunque ambiente; b) di non fare la fatica di pensare, scegliere, avere opinioni; c) di sapere sempre come comportarsi. In questo ironico pamphlet del grande critico italiano, c’è tutta l’analisi “estetica” del conformismo in un’Italia che è un paese incline al conformismo, non solo per i rapporti mondani, ma anche per quelli sociopolitici.
Marco Dolcetta, Nazionalsocialismo esoterico. Studi iniziatici e misticismo messianico nel regime hitleriano (pp. 320, euro 18)
Nel loro progetto di riformare e rifondare l’umanità i nazionalsocialisti coltivarono filoni di ricerca sul paranormale e l’esoterismo, come pure sulle origini di molte dottrine orientali. Una specifica divisione SS, la Ahnenerbe e cioè “Eredità Ancestrale”, si occupava dello sviluppo di queste discipline, nell’intento di fornire al regime hitleriano delle fondamenta di carattere iniziatico. Hitler fu dunque visto come un
avatar, una delle tante incarnazioni della Ruota del Mondo (simboleggiata dall’icona orientale della svastica) che, secondo i cultori di questa disciplina segreta, non avrebbe mai smesso di girare, fino alla Fine dei Tempi. Così tutta l’Europa centrale fu scossa da questo lucido delirio collettivo, in cui il destino del popolo tedesco si proiettava in una missione di carattere ultra-terreno e ultra-storico.
Diego Armario, Cretini al potere (pp. 158, euro 14)
Questo saggio rivela che la stupidità e il potere non sono incompatibili e analizza i comportamenti che fanno di chi ci dà ordini un cretino. Dalla politica alle aziende, dall’Università alle Ong: siamo circondati da stupidi potenti. Per riuscire a sopravvivere dobbiamo imparare a identificarli in base ai loro deliri e alle loro manie, per poi sviluppare una tattica di difesa adeguata. Diego Armario, laureato in Scienze dell’Informazione presso l’Università Complutense di Madrid, già direttore di Radio Nazionale in Spagna, non si limita a teorizzare l’esistenza di un gruppo di cretini al potere, ma raccoglie le testimonianze di sottoposti e colleghi.
Varia
Carlo Adolfo Martigli, La resa dei conti (pp. 160, euro 12,50)
Come sarà il nostro futuro economico? E soprattutto come faremo a sopravvivere alla recessione? Carlo Adolfo Martigli, in tempi di grave crisi finanziaria, ci fornisce poche e semplici regole per difendersi dalla recessione spiegate a chi di Finanza non ha mai capito niente. Le cause della crisi finanziaria, dai mutui subprime al crollo delle Borse.Martigli è stato
private banker e responsabile dei servizi internazionali di una banca, occupandosi, tra l’altro, della creazione di strumenti finanziari soprattutto esteri. Giornalista free lance, è anche scrittore di romanzi fantasy e thriller storici.

Claudine Monteil, Le sorelle Beauvoir (pp. 288, euro 22, trad. Tiziana Lo Porto)
Una bionda, l’altra bruna. Una pittrice, l’altra scrittrice. Una saggia, l’altra ribelle. Per quanto diverse, Hélène e Simone de Beauvoir sono unite da un amore che né il tempo né le divergenze estetiche e politiche riusciranno a intaccare. Mentre Simone ottiene l’insegnamento alla cattedra di filosofia e conosce Jean-Paul Sartre, Hélène allestisce la sua prima esposizione di pittura sotto lo sguardo di Picasso. All’esplodere della Seconda Guerra Mondiale, le due sorelle si separano. Hélène sposa a Lisbona uno degli allievi di Sartre, Lionel de Roulet, difensore attivo della Francia libera. All’esplodere della Seconda Guerra Mondiale, le due sorelle si separano, per poi ritrovarsi e separarsi ancora. Gelosie, amori delusioni, rivalità, fascino, conflitti politici, dolori e lutti di queste due donne straordinarie raccontati dalla Monteil che fu amica di entrambe.
Javier Marquez, Rat pack (pp. 336, euro 19,50, trad. Luca Leotta)
Negli anni a cavallo tra i Cinquanta e i Sessanta, si formò il “Rat Pack”, un gruppo di amici, quasi tutti uomini di spettacolo, che facevano capo a Sinatra: “Rat Pack”, significava il “Branco dei ratti”, appellativo caustico e goliardico coniato dall’attrice Lauren Bacall con cui “The Voice” e i suoi erano conosciuti in tutti gli ambienti più in degli States. Il libro di Javier Márquez, giornalista e scrittore, racconta le parabole di questo manipolo di artisti sopra le righe, concentrandosi in particolare su Frank Sinatra, Dean Martin e Sammy Davis Junior. Ne emerge uno spaccato del sogno americano animato di feste interminabili e concerti trionfali, di sogno di celluloide,di tragedie consumate o appena sfiorate, intrighi coi mafiosi italo-americani
Jonathan Miller, Stripped. I Depeche Mode messi a nudo (pp. 628, euro 22)
La storia dei Depeche Mode che dal 1980 sono diventati “i Beatles delle produzioni indipendenti”, ottenendo un enorme successo di pubblico e di critica, è costellata di ascese e cadute. La strada verso l’olimpo musicale non è stata in discesa: dall’abbandono del fondatore del gruppo Vince Clarke, alla dipendenza da eroina che ha quasi ucciso il Dave Gahan. Questo libro, oltre che una biografia della grande band, è una carrellata sulla scena musicale inglese, ed è soprattutto la storia di quattro ragazzi il cui successo ha sempre avuto a che fare con l’autenticità. Jonathan Miller è giornalista freelance specializzato in musica hi-tech. Questo è il suo primo libro.
Patricia Delahaie, Amori tossici (pp. 320, euro 18,50)
L’amore non sempre è spensierato, anzi può essere fonte di grandi sofferenze e di dolori. Può accadere l’inferno tra persone che si sono giurate felicità eterna. Questo saggio affronta, appunto, storie di “amori che fanno male”. Gli amori ormai finiti, che continuano a logorare, e da cui non si riesce più a uscire. E per quanto l’amore sia un tesoro da difendere, spesso quando amiamo siamo imprudenti, lo facciamo a testa bassa, senza prudenza, senza calcoli. Attraverso le storie raccontate, l’autrice, che è una sociologa esperta in terapia di coppia ed è anche una scrittrice, ci invita a tornare sui luoghi della nostra infanzia, alla parte bambina di noi, senza dimenticare che a Peter Pan piace volare.
Loick Roche, Cupido al lavoro. L’amore ai tempi della pausa pranzo (pp. 192, euro 12,50)
Le relazioni di natura affettiva o sessuale che si sviluppano nei luoghi di lavoro, componente spesso rimossa, per sua natura sottaciuta e in realtà onnipresente in tutte le aziende. Statistiche alla mano, l’autore dimostra come non vi sia organizzazione o persona che ne sia al riparo, e che le aziende più creative sono anche quelle in cui le relazioni intime sono più numerose. Loïck Roche, direttore della Grenoble École de Management, è autore di saggi di scienze gestionali e studi
Massimo Centini, Indagine su Giuda. Vita e morte dell’uomo che cambiò il corso della Storia (pp. 260, euro 18,50)
Chi era veramente Giuda Iscariota? Il suo tradimento verso Gesù lo isola dagli altri Apostoli, ne fa un reprobo, ma lo rende anche un vero protagonista simbolico del nostro immaginario. E inoltre il suo suicidio fu veramente tale? E Giuda era solo quando è morto? Non tutte le fonti antiche concordano. Gli Atti degli Apostoli forniscono una versione enigmatica. Così, Massimo Centini, specialista di Antropologia criminale, analizza premesse, movente, circostanze e misteri di questo episodio biblico, avvalendosi del metodo indiziario per cercare di ricostruire le ultime ore di vita, la morte e soprattutto le angosce di Giuda Iscariota. Nel libro viene dedicata un’adeguata analisi anche al discusso
Vangelo di Giuda: documento della cultura gnostica che è stato al centro di vivaci dibattiti. Antonius Moonen, Snob appeal. Lo snobismo dei sensi (pp. 160, euro 12,50)
Snob appeal. Lo snobismo dei sensi è un vademecum completo per destreggiarsi nelle situazioni più scottanti, il rimedio definitivo per la volgarità contemporanea. Lussuria, libertinaggio e sensualità hanno infatti una storia che si fa strada a partire dalla decadenza dell’impero romano, passando per i letti più disinibiti della nobiltà europea fino ad arrivare ai giochi erotici dei dandies e delle femmes fatali dei giorni nostri: una storia che ha anche i suoi codici, la sua etichetta e persino delle norme igieniche. Attraverso una analisi approfondita, Moonen, già autore per Castelvecchi del Manuale dello Snob (2007), ha lavorato come direttore artistico e di produzione, giornalista e traduttore per diverse testate.
Silvia Grijalba, Dio salvi la movida (pp. 219, euro 18,50)
Quando crollò la dittatura franchista nel 1975 la Spagna si trovò «sull’orlo di una crisi di nervi»: milioni di giovani, studenti, artisti, lavoratori volevano riprendersi in pochi attimi tutto quello che l’austero regime del Caudillo aveva loro sottratto. Fu un’esplosione di vita e di creatività che è ben rispecchiata dal cinema di Pedro Almodovar.
Dio salvi la Movida racconta la storia di questi protagonisti - dagli artisti ai locali emblematici, fino ai mezzi di comunicazione - basandosi sulle fonti di allora, sulle dichiarazioni fatte in quel periodo. Silvia Grijalba è giornalista e scrittrice di saggi e romanzi. Ha collaborato alla sezione culturale di “El Mundo”.
Elise Schirrmacher,
La strategia dello scoiattolo (pp. 240 euro 16,50)
Osservati con attenzione, gli animali sono infatti una fonte di ispirazione continua per evitare lo stress nel lavoro, arredare con più calore la casa, goderci a pieno la nostra famiglia, percepire il nostro corpo con più consapevolezza e mostrare chiaramente i nostri sentimenti. Questo libro ci guida ad osservare le strategie messe a punto dagli animali per adattarle con successo alla propria vita. Animale guida del libro, lo scoiattolo Woody ha raccolto suggerimenti e trucchi dei vari animali da usare al momento giusto. Elise Schirrmacher, scrittrice e musicista, è nata a Stoccolma nel 1973. Cresciuta ad Heidelberg, ha studiato germanistica, filosofia e storia a Colonia e Dublino.
Maria Ersilia Armeni, Allattare.net. Dalla rete alla realtà (pp. 276, euro 17,50)
Allattare un figlio non è semplice e naturale per tutte le donne. Così molte alla prima esperienza si ritrovano sole con i loro dubbi e frustrazioni. Nasce così questo libro, a partire dalle migliaia di domande che riceve ogni giorno sul visitatissimo www.allattare.net, Maria Ersilia Armeni lavora come libero professionista a Roma, dove si è laureata e specializzata in pediatria e neonatologia, sviluppa i numerosi casi che ha incontrato nel suo percorso professionale, e dà risposte concrete agli interrogativi delle donne che allattano.
AA.VV., Grimaldi Giardina. Omaggio alla moda
Nel libro, con fotografie, disegni, immagini, e testimonianze illustri di coloro che sostengono da sempre Grimaldi Giardina – da Ungaro a Isabella Rossellini, da Franca Sozzani a Isabella Santacroce, fino ad Achille Bonito Oliva – la storia di Antonio Grimaldi e Sylvio Giardina, l’incontro di due talenti nati e cresciuti nell’Arte, costante fonte di ispirazione. L’immaginario della Napoli degli anni Cinquanta e della Parigi del Café Chantant, che confluisce nelle creazioni, ritorna nei costumi preparati per il musical di
Alice nel Paese delle Meraviglie. Un catalogo di moda, un libro di fotografia e di arte, ma anche il racconto di una storia, testimonianza del fatto che seguire i propri sogni è sempre la carta vincente. Sylvio Giardina e Antonio Grimaldi si incontrano a Roma, nell’atelier Gattinoni nel 1993, dove lavorano come designer.
Isabelle Fiemeyer, Coco Chanel. Un profumo di mistero (pp. 160, euro 16)
La vita intensa di mademoiselle Coco, al secolo Gabrielle Chanel: una biografia che, come un romanzo, si legge tutta d’un fiato. Basato su materiale d’archivio e testimonianze inedite, racconta la vita di colei che è diventata un’icona di stile ed eleganza. Figlia di un semplice venditore ambulante, cresciuta in orfanotrofio, la sua fortuna si basa unicamente su genio, sfrontatezza e una determinazione fuori del comune. Amica e mecenate di artisti come Cocteau, Stravinskij, Picasso, si lega a influenti personalità politiche: Churchill, Dmitrij Romanov, il duca di Westminister, vive grandi amori, accumula enormi ricchezze, incontrando un successo senza pari.Isabelle Fiemeyer giornalista letteraria, scrive per la rivista “Lire”.
Sarah Hedley, I numeri del sesso.Tutto quello che (non) dovresti sapere sul sesso (pp. 192)Cosa hanno a che fare i numeri con il sesso? In questo libro sono la “cifra” ricorrente per avvicinare qualunque argomento sul tema: dalla “top 10” degli afrodisiaci, agli “11 accessori sexy” reperibili tra le mura domestiche, passando attraverso termini tecnici, divertenti excursus su cibi e giochi erotici, filmografia e bibliografia hot, sex toys e strumenti di piacere. Sarah Hedley dirige «Scarlet», la prima rivista inglese di approfondimento sessuale per sole donne, ed è curatrice degli spazi dedicati al sesso per “Cosmopolitan” e “Maxim”.
Jacques Regard, Basta subire. Come sottrarsi alla manipolazione mentale e psicologica (pp. 218, euro 17,50)
Esistono persone che si nutrono dell’energia degli altri, che esercitano il proprio bisogno ossessivo di controllo alterando a proprio favore le percezioni altrui. Ma non tutti i manipolatori sono uguali, e l’intenzione che li muove ne determina la pericolosità. Il libro di Regard è una guida che offre test, esercizi e strumenti d’analisi puntuale per liberarsi dalle stratificazioni delle false convinzioni, dei pregiudizi, dei vizi dell’educazione e cominciare a dubitare delle ambiguità nascoste nella comunicazione. Jacques Regard è counsellor in Sviluppo della persona e lavora come consulente di Management relazionale.
Philippe Turchet, Il codice inconscio della seduzione. Guida alla comunicazione non verbale, (pp.160, euro 16)
Gli uomini e le donne più seducenti, diversamente dai seduttori, si aprono a uno scambio autentico, sforzandosi di scoprire realmente chi sono le persone con le quali entrano in contatto. Casanova era seducente perché era sedotto. Chi seduce ha una maggiore capacità di leggere le nostre emozioni e di accogliere. Questo saggio dimostra che non si tratta di un talento per pochi eletti, ma che al contrario ognuno di noi può sviluppare la capacità di interpretare i messaggi del corpo. Attraverso la gestualità, l’inconscio individuale raggiunge, per imitazione, l’inconscio dell’altro. Philippe Turchet, formatore e conferenziere, è un’autorità nel campo della comunicazione non verbale. Ha creato un nuovo metodo di lettura del linguaggio non verbale, denominato “sinergologia”.

Valid XHTML 1.0 Strict


Torna ai contenuti | Torna al menu